"Scatolifici"

Today, small is not better!

Oggi e in base alle dinamiche di settore, non è più certo che per uno scatolificio .. "piccolo" .. sia meglio e puntare, esclusivamente sulla flessibilità.

 

Ecco perché è fondamentale avviare al più presto una sana, rapida e concreta riflessione interna in ottica esterna.

 

Uno scatolificio, più di un integrato, soprattutto, con le diffuse caratteristiche di matrice familiare, seppur di dimensioni non micro, deve ragionare in termini di margine di contribuzione e costi.

 

Deve forse migliorare o rinnovare le proprie linee di trasformazione, casemaker, fustellatura (linee di secondo livello), linee di terzo livello (incollatrici, etc.) che sono certo passaggi importanti ed onerosi, ma non più sufficienti.  

 

Oggi, uno scatolificio deve, soprattutto, porsi come obiettivi:

 

a breve termine

  1. Organizzare la struttura in modo più efficiente e industriale
  2. Consolidarsi sulle proprie caratteristiche virtuose di flessibilità e qualità nel service
  3. Concentrarsi (se in possesso) sulle proprie potenzialità tecno-produttive e know how soprattutto per lavorazioni di nicchia ad alto valore aggiunto

 

a medio termine

  1. Affrontare l’ipotesi di un passaggio generazionale con una gestione assistita del “fenomeno”
  2. Procedere ad integrazioni o acquisizioni a fine di completamento industriale della propria offering
  3. Valutare costi, benefici, rischi e opportunità nel fare un salto di qualità verso un investimento di una linea di primo livello (macchina ondulatrice) o acquisire/integrarsi ad azienda con essa

Analizzando dati a seguito della nostra attività sul territorio e relativi alla serie storica  2016 - 2017, a puro titolo di esempio, con le dovute tolleranze e specificità da impresa a impresa, di mix prodotto, etc., prendendo come riferimeto la tipologia di azienda scatolificio con addetti n° < 20, abbiamo estrapolato due parametri previsionali indicativi (range = categoria; threshold = soglia rischio) che rappresentano una "dead line" di riferimento utile a comprendere le esigenze presenti e, soprattutto, future con cui l'azienda scatolificio deve/dovrà fare i conti.

 

Es.

Range Fatt./add.         €./000

Range % costo produzione/ fatturato

≥ 300

threshold ≤ 91%

 

Ovviamente, un'analoga procedura l'abbiamo realizzata sia per le medie imprese (scatolifici/integrati) sia per le grandi imprese (integratI).

 

Ogni decisione aziendale oggi, quindi, porta con sé delle conseguenze che possono essere rischiose. Nexpack offre la completa assistenza e consulenza per prevenire i rischi che si possono creare in queste fasi di cambiamento e di riorganizzazione. 

 

Nexpack può supportare la proprietà delle aziende decise ad affrontare queste scelte e queste operazioni con competenze di settore, professionalità e assoluta riservatezza, anche con la condivisione di quelli che possono essere i rischi di impresa.

Stampa Stampa | Mappa del sito
Nexpack© 2020 a Nexcompany brand: Via A. Passaglia 41/B 55100 Lucca Partita IVA: 01726360512